• White Facebook Icon

Stefano Belacchi,

Guida Ambientale Escursionistica (GAE) Associato Aigae.

Iscritto al Registro Italiano delle GAE al N° ER440.

Esercita la professione ai sensi della L.4/2013

P. IVA 04215960404

VAL DI CELLE E VALLE DEL RABBI

DUE VALLATE MENO NOTE MA DAL FASCINO SELVAGGIO E INCONTAMINATO

 

IL TERRITORIO

La Valle del Bidente di Celle è una porzione dell'Appennino romagnolo particolarmente impervia. Il fiume ha creato una valle profonda e ripidissima che termina contro il massiccio del Monte Falco sul famigerato Fosso del Satanasso. Questi luoghi impervi e dal clima capriccioso hanno dato origine alla leggenda del Mantellini, spirito inquieto che popolerebbe le foreste del Satanasso.

I due versanti della valle sono ormai quasi completamente abbandonati, se si escludono le poche case di Pian del Grado e della Fossa, due splendidi borghi ancora usati durante la bella stagione come seconde case, il resto del territorio è popolato solo da animali selvatici e rari escursionisti. I pochi sentieri segnati non possono certo annoverarsi tra i più facili e frequentati e le antiche mulattiere che collegano i ruderi dei vecchi poderi sono ormai talmente invase dalla vegetazione da scoraggiare la maggior parte dei camminatori. 

Sono luoghi selvaggi, da visitare in punta di piedi e con moderazione, adattissimi per l'avvistamento fortuito di grandi ungulati e di rapaci grazie agli ampi pascoli ancora in parte utilizzati.

Le quote non estremamente elevate rendono questa zona molto adatta per l'osservazione primaverile delle orchidee, qui presenti in gran numero e per i percorsi lunghi tipici delle mezze stagioni.

Lungo il Fiume Rabbi sono famose le pozze per rinfrescanti bagni estivi.

 
 

COME ARRIVARE

Per visitare la valle di Celle il luogo più adatto per alloggiare è Corniolo mentre per la valle del Rabbi è Premilcuore. Circa a metà strada tra queste due località si trova Fiumicello, un ottimo posto dove fermarsi se si vogliono visitare entrambe le vallate.
Si arriva a Corniolo dalla Valle del Bidente. Per chi arriva dal versante adriatico si raggiunge Forlì per poi seguire in direzione Meldola - Santa Sofia sulla SP4 del Bidente ex SS310. Per chi arriva dalla Toscana occorre invece prima raggiungere Stia (AR), seguire per Passo della Calla - Campigna e infine continuare sulla stessa strada fino a Corniolo.

DOVE ALLOGGIARE

A Corniolo si trovano numerose strutture ricettive così come nei dintorni di Premilcuore.

Rifugio Pian di Rocchi (Fiumicello) Tel +39 0543 1796492

Albergo Pini (Corniolo) Tel +39 0543 980250 albergopini@gmail.com

Locanda Gigino (Corniolo) Tel. +39 0543 980033 info@albergodagigino.com

Hotel Leonardo (Corniolo)  Tel +39 0543 980015 info@hotelleonardo.net

Campeggio Vivaio (Corniolo) Tel +39 327 329 3439

Agriturismo Poderone (Campigna) +39 0543 980069

Agriturismo Ridolla (Premilcuore) Tel +39 340 2518213 ridolla2012@libero.it

Per la val di Celle sono adatte anche le strutture ricettive di Campigna.