• White Facebook Icon

Stefano Belacchi,

Guida Ambientale Escursionistica (GAE) Associato Aigae.

Iscritto al Registro Italiano delle GAE al N° ER440.

Esercita la professione ai sensi della L.4/2013

P. IVA 04215960404

March 25, 2018

Qualche giorno fa ho pubblicato un poster del Parco Nazionale che avvisa della presenza di cuccioli di cervidi nei prati e spiega rapidamente che non vanno MAI toccati.
Volevo approfondire l'argomento in vista del lungo ponte di giugno che porterà migliaia di persone in giro per le colline e le montagne.
Di chi parliamo: Caprioli (Capreolus capreol...

September 6, 2017

Sull'incendio di Corniolo


La neve d'estate arriva nelle giornate più calde, quando il sole ustiona la pelle e il vento è un alito secco e fastidioso. La neve d'estate cade sul fumo denso che sale dagli alberi, copre le chiome, appiccicosa e leggera, portando con se un odore penetrante, alieno. La neve d'estate somiglia a quella che si spruzza sugli...

July 15, 2017

Tenda: MSR Hubba NX 1 person

Facilità e velocità di montaggio:3/5

Solidità materiali: 5/5

Peso: 4/5

Abitabilità: 5/5

Resistenza all’acqua: 5/5

Resistenza al vento: 5/5

Isolamento termico 2/5

Rapporto qualità prezzo 4/5

Ho usato questa tenda per dieci giorni consecutivi, montandola e smontandola ogni giorno sui terreni più vari. Mi sono trovato in situazioni...

April 4, 2017

 Cosa portare con sé nella propria dotazione di emergenza? Ho provato a condensare in 5 minuti di video la lezione sul pronto soccorso tratta dai nostri corsi di escursionismo base.

January 26, 2017

Il mestiere della Guida Ambientale Escursionistica richiede una profonda conoscenza dei territori in ogni loro aspetto. Spesso interloquire con le persone che hanno sempre vissuto il territorio può rivelare preziosi dettagli e arricchire più di infinite pagine di nozioni tecniche. Ecco il racconto (un po' romanzato) di come abbiamo ideato l'escursi...

January 25, 2017

17 giugno 2016

Sono appena rientrato dal primo giro esplorativo per controllare la crescita dei galletti (Cantarellus cibarius) nei boschi circostanti casa mia. A mani vuote ma con due incontri davvero inaspettati.
Va detto che questi boschi sono ad una quota media, ex zone di castagni da frutto, oggi ceduati, e mescolatisi con le molteplici essenze...