• White Facebook Icon

Stefano Belacchi,

Guida Ambientale Escursionistica (GAE) Associato Aigae.

Iscritto al Registro Italiano delle GAE al N° ER440.

Esercita la professione ai sensi della L.4/2013

P. IVA 04215960404

RIDRACOLI, SAN PAOLO IN ALPE, PIETRAPAZZA

I RAMI MINORI DEL FIUME BIDENTE E I LORO DINTORNI

 

IL TERRITORIO

Il fiume Bidente è formato da diversi affluenti minori che convergono fino ad unirsi nei pressi di Santa Sofia. Lungo questi affluenti si è sviluppato un ecosistema selvaggio, frutto dell'abbandono da parte degli umani avvenuto negli ultimi cinquant'anni. 

In questo scenario ritroviamo vallate estremamente selvagge come quella di Pietrapazza e alcuni siti molto attrattivi come il lago di Ridracoli e l'altopiano di San Paolo in Alpe. 

Tutti questi territori sono caratterizzati dalla densa presenza di ungulati selvatici e da boschi non particolarmente invecchiati ma molto fitti. 

Le quote non particolarmente elevate rendono queste zone adattissime all'escursionismo invernale (in assenza di neve) e primaverile, stagione nella quale è possibile osservare la maggior diversità botanica e un numero strordinario di fioriture.

La storia umana ha caratterizzato nel bene e nel male questi territori. Tragici vicende si sono svolte su questi versanti durante il secondo conflitto mondiale e ancora oggi resta viva la memoria della drammatica primavera del 1944.

Costellate di antichi ruderi e dalle quasi impercettibili tracce della civiltà rurale del dopoguerra queste vallate sono un luogo perfetto per comprendere le relazioni tra la vita di montagna e l'ambiente selvatico.

Dalla metà degli anni '80 la vallata di Ridracoli è inoltre famosa per il lago artificiale e la diga alta 103m che lo contiene. La valle del lago resta ancora oggi uno dei luoghi più affascinanti della zona e una via di accesso privilegiata per la visita alle grandi foreste della zona più interna del Parco.

 
 

COME ARRIVARE

Il punto nevralgico per visitare queste zone è il paese di Santa Sofia (FC). Vi si giunge dal versante adriatico risalendo la valle del Bidente da Forlì (seguire per Meldola e poi Santa Sofia sulla SP4 ex SS310). Dal versante toscano invece occorre valicare il Passo della Calla situato nel comune di Pratovecchio-Stia e poi seguire per Campigna - Corniolo - Santa Sofia.

DOVE ALLOGGIARE

Per visitare Ridracoli gli alloggi più vicini si trovano nell'omonimo paese.

Per San Paolo in Alpe si consiglia di fermarsi a Corniolo, o Ridracoli.

Per la valle di Pietrapazza invece si consiglia l'agriturismo Ca' di Veroli o direttamente il paese di Santa Sofia.

Rifugio Ca' di Sopra (lago di Ridracoli) Tel. 347 1947418

Albergo Palazzo (Ridracoli) Tel +39 0543 917570 ilpalazzo@tin.it

Campeggio e case di Ridracoli Tel +39 0543 917912 casediridracoli@atlantide.net

Rifugio Ca' di Veroli (Poggio alla Lastra) Tel +39 0543 913077 cadiveroli@gmail.com
Albergo Pini (Corniolo) Tel +39 0543 980250 albergopini@gmail.com

Locanda Gigino (Corniolo) Tel. +39 0543 980033 info@albergodagigino.com

Hotel Leonardo (Corniolo)  0543 980015 info@hotelleonardo.net

Sono comunque in zona anche le strutture di Campigna e Passo della Calla.