RIDRACOLI, SAN PAOLO IN ALPE, PIETRAPAZZA

I RAMI MINORI DEL FIUME BIDENTE E I LORO DINTORNI

PROSSIME ESCURSIONI IN QUESTA ZONA

  • Il crinale di Poggio Gallona - Escursione giornaliera
    Corniolo FC
    Nov 01, 2020, 9:00 AM – 5:00 PM
    Corniolo FC, Via della Foresta, 47018 Corniolo FC, Italy
    Sul versante sinistro del Lago di Ridracoli si estende un labirinto di antichi sentieri abbandonati. Una testimonianza ancora visibile delle tantissime famiglie che hanno abitato queste zone nella prima metà del '900.
 

IL TERRITORIO

Il fiume Bidente è formato da diversi affluenti minori che convergono fino ad unirsi nei pressi di Santa Sofia. Lungo questi affluenti si è sviluppato un ecosistema selvaggio, frutto dell'abbandono da parte degli umani avvenuto negli ultimi cinquant'anni. 

In questo scenario ritroviamo vallate estremamente selvagge come quella di Pietrapazza e alcuni siti molto attrattivi come il lago di Ridracoli e l'altopiano di San Paolo in Alpe. 

Tutti questi territori sono caratterizzati dalla densa presenza di ungulati selvatici e da boschi non particolarmente invecchiati ma molto fitti. 

Le quote non particolarmente elevate rendono queste zone adattissime all'escursionismo invernale (in assenza di neve) e primaverile, stagione nella quale è possibile osservare la maggior diversità botanica e un numero strordinario di fioriture.

La storia umana ha caratterizzato nel bene e nel male questi territori. Tragici vicende si sono svolte su questi versanti durante il secondo conflitto mondiale e ancora oggi resta viva la memoria della drammatica primavera del 1944.

Costellate di antichi ruderi e dalle quasi impercettibili tracce della civiltà rurale del dopoguerra queste vallate sono un luogo perfetto per comprendere le relazioni tra la vita di montagna e l'ambiente selvatico.

Dalla metà degli anni '80 la vallata di Ridracoli è inoltre famosa per il lago artificiale e la diga alta 103m che lo contiene. La valle del lago resta ancora oggi uno dei luoghi più affascinanti della zona e una via di accesso privilegiata per la visita alle grandi foreste della zona più interna del Parco.

 
 

COME ARRIVARE

Il punto nevralgico per visitare queste zone è il paese di Santa Sofia (FC). Vi si giunge dal versante adriatico risalendo la valle del Bidente da Forlì (seguire per Meldola e poi Santa Sofia sulla SP4 ex SS310). Dal versante toscano invece occorre valicare il Passo della Calla situato nel comune di Pratovecchio-Stia e poi seguire per Campigna - Corniolo - Santa Sofia.

DOVE ALLOGGIARE

Per visitare Ridracoli gli alloggi più vicini si trovano nell'omonimo paese.

Per San Paolo in Alpe si consiglia di fermarsi a Corniolo, o Ridracoli.

Per la valle di Pietrapazza invece si consiglia l'agriturismo Ca' di Veroli o direttamente il paese di Santa Sofia.

Rifugio Ca' di Sopra (lago di Ridracoli) Tel. 347 1947418

Albergo Palazzo (Ridracoli) Tel +39 0543 917570 ilpalazzo@tin.it

Campeggio e case di Ridracoli Tel +39 0543 917912 casediridracoli@atlantide.net

Rifugio Ca' di Veroli (Poggio alla Lastra) Tel +39 0543 913077 cadiveroli@gmail.com
Albergo Pini (Corniolo) Tel +39 0543 980250 albergopini@gmail.com

Locanda Gigino (Corniolo) Tel. +39 0543 980033 info@albergodagigino.com

Hotel Leonardo (Corniolo)  0543 980015 info@hotelleonardo.net

Sono comunque in zona anche le strutture di Campigna e Passo della Calla.

  • White Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona

Stefano Belacchi,

Guida Ambientale Escursionistica (GAE) Associato Aigae.

Iscritto al Registro Italiano delle GAE al N° ER440.

Esercita la professione ai sensi della L.4/2013

P. IVA 04215960404